Farmaexplorer.it
Xagena Mappa
Medical Meeting
Neurobase.it

Rischio di disturbi respiratori per i bambini metabolizzatori ultra-rapidi che fanno uso di Codeina


La Codeina è un farmaco oppioide ampiamente utilizzato per alleviare il dolore. E’ utilizzato anche nel trattamento della tosse, anche se questo uso non è incluso nella revisione del Comitato per la Valutazione dei Rischi per la Farmacovigilanza ( PRAC ) dell’Agenzia Europea dei Medicinali ( EMA ).

Nell'Unione europea ( UE ), i medicinali contenenti Codeina sono stati approvati tramite procedure nazionali, e sono disponibili sia con la prescrizione medica o come medicinali da banco nei diversi Stati membri.
La Codeina è commercializzata come unico principio attivo o in associazione con altre sostanze come Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) o Paracetamolo.

L'effetto della Codeina sul dolore è dovuto alla sua trasformazione in Morfina. La Codeina viene convertita in Morfina nel corpo da un enzima chiamato CYP2D6. I bambini che hanno riportato gravi effetti collaterali sono risultati essere CYP2D6 metabolizzatori ultra-rapidi della Codeina. In questi pazienti, la Codeina è convertita in Morfina nel corpo ad una velocità maggiore del normale, provocando alti livelli di Morfina nel sangue che può causare effetti tossici quali difficoltà respiratorie.

Informazioni ai pazienti

• A causa del rischio di problemi respiratori, l'uso di medicinali contenenti Codeina per alleviare il dolore nei bambini è stato limitato: questi medicinali devono essere utilizzati solo per il trattamento del dolore acuto moderato ( di breve durata ) in bambini al di sopra dei 12 anni di età, e solo se non possono essere alleviati da altri antidolorifici come il Paracetamolo o Ibuprofene.

• A tutti i bambini ( di età inferiore ai 18 anni ) che si sottopongono a un intervento chirurgico per l'asportazione delle tonsille o adenoidi per curare l’apnea ostruttiva del sonno ( frequente interruzione della respirazione durante il sonno ) non deve essere somministrata Codeina in quanto essi sono più a rischio di andare incontro a problemi respiratori.

• Le madri che allattano non devono assumere Codeina perché la codeina può passare al neonato attraverso il latte materno.

• I pazienti che sono noti per essere metabolizzatori ultra-rapidi, il che significa che sono più a rischio di gravi effetti avversi con Codeina, non devono usare la Codeina come sollievo per il dolore.

• I genitori e i caregiver che notano uno dei seguenti sintomi in un paziente che assume Codeina devono interrompere la somministrazione del medicinale e rivolgersi al medico immediatamente: respirazione lenta o superficiale, confusione, sonnolenza, pupille piccole, nausea o vomito, costipazione e mancanza di appetito. ( Xagena2013 )

Fonte: EMA, 2013

Med2013 Pedia2013 Chiru2013 Farma2013


Indietro