Farmaexplorer.it
XagenaNewsletter
Xagena Mappa
Medical Meeting

Netildex collirio per il trattamento antinfiammatorio e antibatterico oculare


Netildex contiene due principi attivi: Netilmicina e Desametasone; la Netilmicina è un antibiotico con attività battericida; il Desametasone è un corticosteroide che riduce l’infiammazione.
Netildex è usato solo a livello oculare nei pazienti adulti ( compresi gli anziani ) per ridurre l'infiammazione e per uccidere i batteri in occhi gonfi, irritati e con probabilità di essere infettati da batteri.
Netildex non è raccomandato per le persone sotto i 18 anni di età.

La dose raccomandata è una goccia di Netildex nell’occhio infetto quattro volte al giorno o secondo prescrizione medica.

Netildex non deve essere impiegato in caso di:

• allergia alla Netilmicina, al Desametasone, agli antibiotici noti come aminoglicosidici o a uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale;

• alti valori di pressione oculare;

• in presenza di una infezione virale o fungina intra-oculare o extra-oculare;

• in presenza, o storia, di infezione virale dell’occhio causata da virus herpes simplex ( HSV ); • in presenza di una infezione oculare causata da micobatteri.

L’effetto indesiderato più comune con l’uso di Netilmicina è l’ipersensibilità. Questa si manifesta con rossore della congiuntiva, bruciore e prurito. Tali fenomeni possono riscontrarsi in meno del 3% dei pazienti trattati e sono possibili anche dopo l’uso di altri antibiotici aminoglicosidici.

L’uso prolungato di Netildex può causare aumento della pressione oculare. Pertanto dopo un uso superiore ai 15 giorni la pressione oculare deve essere controllata regolarmente.
Il farmaco può rallentare i processi di cicatrizzazione ed abbassare le difese immunitarie, favorendo le infezioni di natura fungina e virale.
L’uso dei corticosteroidi può provocare il peggioramento delle infezioni purulente dell’occhio, o potrebbe essere più difficile identificare il tipo di batteri che ne causano l’infezione; inoltre i corticosteroidi può provocare assottigliamento della superficie oculare, che in presenza di particolari patologie, può essere causa di perforazioni della cornea e della sclera.

L’impiego di altri antibiotici contemporaneamente al Netildex può aumentare il rischio di problemi renali, problemi di udito o ripercussioni sull’attività degli antibiotici somministrati in associazione al Netildex.

E’ preferibile non usare Netildex in gravidanza a meno che il medico lo consideri necessario. Non dovrebbe essere usato Netildex in caso di allattamento.

Durante l’utilizzo di Netildex la vista potrebbe diventare offuscata per un breve periodo. Se ciò si verificasse, è opportuno non guidare e non-utilizzare macchinari finchè la visione sarà nuovamente chiara.

Per coloro che portano lenti a contatto, è necessario rimuoverle prima di utilizzare Netildex collirio multidose. Dopo la somministrazione di Netildex si deve attendere 15 minuti prima di mettere nuovamente le lenti a contatto.
Nel caso di lenti a contatto morbide deve essere impiegato Netildex collirio in contenitori monodose senza conservante.
Netildex collirio multidose contiene un conservante chiamato Benzalconio cloruro. Questo conservante potrebbe causare irritazione oculare o alterazioni della superficie oculare. Può essere assorbito dalle lenti a contatto ed è noto che scolorisce le lenti a contatto morbide.

Quando si utilizza Netildex con altri colliri è necessario aspettare almeno 10 minuti tra la somministrazione di Netildex e quella di altri colliri. ( Xagena2016 )

Fonte: AIFA; 2016

Oftalm2016 Inf2016 Farma2016


Indietro