Farmaexplorer.it
Xagena Mappa
Medical Meeting
Ematobase.it

FDA: importanti cambiamenti delle avvertenze per le statine, farmaci ipocolesterolemizzanti


Le statine, anche note come inibitori dell’HMG-CoA reduttasi, trovano indicazione assieme alla dieta e all'esercizio fisico per ridurre i livelli ematici di lipoproteine a bassa densità ( LDL ).

Le statine sono commercializzate come prodotti a singolo componente: Lipitor ( Atorvastatina; in Italia: Torvast ), Lescol ( Fluvastatina ), Mevacor ( Lovastatina ), Altoprev ( Lovastatina a rilascio prolungato ), Livalo ( Pitavastatina ), Pravachol ( Pravastatina; in Italia: Sanaprav ), Crestor ( Rosuvastatina ), e Zocor ( Simvastatina ).
Le statine sono anche presenti come prodotti di combinazione, tra cui Advicor ( Lovastatina / Niacina a rilascio prolungato ), Simcor ( Simvastatina / Niacina a rilascio prolungato ) e Vytorin ( Simvastatina / Ezetimibe ).

Sulla base dei dati pervenuti l’FDA ha provveduto a modificare le schede tecniche di tutte le statine.

Sono state segnalati rari casi di gravi problemi al fegato nei pazienti che assumono statine. I pazienti devono informare immediatamente il proprio medico se manifestano i seguenti sintomi: stanchezza o debolezza insolite, perdita di appetito, dolore del tratto addominale superiore; urine di colore scuro, o ingiallimento della pelle o degli occhi.

Con l'uso di statine è stato anche riportato perdita di memoria e confusione. In genere questi eventi non sono stati gravi e sono scomparsi una volta che il farmaco è stato interrotto.

Aumento dei livelli di glicemia e dei livelli di emoglobina glicosilata ( HbA1c ) sono stati riportati con l'uso delle statine.

Alcuni medicinali non dovrebbero essere assunti assieme a Lovastatina ( Mevacor ), perché possono aumentare il rischio di miopatia e rabdomiolisi. ( Xagena2012 )

Fonte: FDA, 2012

Cardio2012 Gastro2012 Farma2012


Indietro