Alliance Cicatrici
Colifagina S
Nutraceutici
Farmaexplorer.it

Cosa sappiamo del vaccino anti-COVID di Moderna e in che cosa differisce da quello di Pfizer - BioNTech


Il vaccino contro il coronavirus di Moderna è simile al vaccino Pfizer-BioNTech che è stato il primo vaccino Covid-19 autorizzato per l'uso emergenziale dalla Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ).
Ma ci sono alcune differenze fondamentali.

Il vaccino di Moderna può essere conservato in normali congelatori e non richiede una rete di trasporto super-fredda, rendendo il vaccino più accessibile per le strutture più piccole e le comunità locali.

L' FDA ha concesso l'autorizzazione all'uso di emergenza a Moderna per il suo vaccino e i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie ( CDC ) hanno raccomandato il vaccino a persone di età pari o superiore a 18 anni.

Il vaccino di Moderna, denominato mRNA-1273, è stato sviluppato in collaborazione con il National Institute of Allergy and Infectious Diseases dei NIH ( National Institutes of Health ).
BARDA ( Biomedical Advance Research and Development Authority ) ha supportato gli studi clinici in fase avanzata e ha contribuito ad ampliare la produzione.
L'FDA ha dato il via libera agli studi clinici del vaccino di Moderna il 3 marzo. La sperimentazione clinica in fase avanzata è iniziata il 27 luglio ed è stata la prima sperimentazione clinica di fase 3 finanziata dal Governo statunitense per un vaccino Covid-19.
Moderna ha presentato domanda alla FDA per l'autorizzazione all'uso di emergenza del vaccino il 30 novembre.

Il vaccino Moderna è risultato efficace nel prevenire i casi di COVID-19 e nel limitare la forma grave di COVID-19 durante lo studio.
L'efficacia del vaccino contro COVID-19 è stata del 94.1%, dopo almeno 14 giorni dalla seconda iniezione.
Nello studio condotto da Moderna, a 15.000 partecipanti è stato somministrato un placebo. Un totale di 185 soggetti ha sviluppato COVID-19, con 30 che hanno manifestato forme gravi della malattia. Uno dei soggetti è deceduto.
Ad altri 15.000 partecipanti è stato somministrato il vaccino e solo 11 hanno sviluppato COVID-19. Nessuno degli 11 si è ammalato gravemente.
Il vaccino è stato efficace in tutti i gruppi di età, sesso, razza ed etnia e nei partecipanti con comorbidità mediche associate ad alto rischio di forma grave di COVID.
Circa il 10% dei partecipanti allo studio erano di razza nera e il 20% erano ispanici o latini.

Come il vaccino di Pfizer, il vaccino di Moderna si basa su RNA messaggero ( mRNA ), un materiale genetico in grado di fornire informazione per la produzione della proteina spike del coronavirus SARS-CoV-2.
Una volta iniettato, il sistema immunitario dell'organismo produce anticorpi contro la proteina spike. Se una persona vaccinata viene successivamente esposta al coronavirus, l'organismo della persona infettata è in grado di produrre anticorpi ed attaccare il virus.
Il vaccino Moderna, in particolare, contiene mRNA sintetico che codifica per la glicoproteina spike stabilizzata pre-fusione del virus.
Il vaccino contiene anche lipidi, Trometamina, Acido acetico, Acetato di sodio e Saccarosio.

Differenze tra vaccino di Moderna & vaccino di Pfizer-BioNTech

I due vaccini sono molto simili, ma presentano alcune differenze fondamentali che rendono il vaccino di Moderna più flessibile.

a) Efficacia - Sia il vaccino di Moderna che il vaccino di Pfizer-BioNTech hanno mostrato livelli di efficacia simili ( 95% circa ).

b) Struttura - Entrambi i vaccini si basano sull' RNA messaggero, sebbene con strutture e composizione leggermente differenti.

c) Conservazione - Il vaccino di Moderna non ha bisogno di essere conservato a temperature super-fredde, come quello di Pfizer.
Il vaccino di Pfizer deve essere conservato a circa meno 75 gradi Celsius, circa 50 gradi in meno rispetto a qualsiasi vaccino attualmente utilizzato negli Stati Uniti. Il vaccino può essere messo in frigorifero solo per un massimo di cinque giorni prima della scadenza. Per far fronte a ciò, è stata realizzata una struttura definita catena del freddo, basata su costosi congelatori ultrafreddi e molto ghiaccio secco.
Al contrario, il vaccino di Moderna può essere conservato a circa meno 20 gradi Celsius, o alla temperatura di un congelatore domestico. Inoltre, il vaccino di Moderna può anche essere conservato in un normale frigorifero per 30 giorni prima della scadenza.
Queste differenze suggeriscono che il vaccino di Pfizer può essere dispensato maggiormente in centri ospedalieri, mentre quello di Moderna può essere utilizzato anche nelle strutture più piccole.

d) Dosaggio e tempi - Il vaccino di Moderna viene somministrato in due dosi da 100 microgrammi a 28 giorni di distanza. Il vaccino di Pfizer viene somministrato in due dosi da 30 microgrammi a 21 giorni di distanza.

e) Età - Il vaccino Moderna trova impiego nelle persone di età pari o superiore a 18 anni, mentre il vaccino Pfizer è autorizzato per le persone di età pari o superiore a 16 anni.

Sicurezza

Le reazioni avverse più comuni ai due vaccini sono: dolore al sito di iniezione, affaticamento, mal di testa, dolori muscolari, dolori articolari e brividi.
E' stato segnalato anche ingrossamento dei linfonodi.
La frequenza degli eventi avversi gravi non-fatali è stata bassa e senza squilibri significativi tra il gruppo che ha ricevuto il vaccino e il gruppo che ha ricevuto il placebo.
Circa il 10-15% dei soggetti immunizzati sviluppa effetti collaterali piuttosto evidenti. ( Xagena2020 )

Fonte: CNN, 2020

Inf2020 Med2020 Gastro2020 Farma2020


Indietro