Alliance Dermatologia & Dermocosmesi
Farmaexplorer.it
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Contraccezione d’emergenza: Norlevo


Norlevo è un contraccettivo orale di emergenza, il cui principio attivo è Levonorgestrel.
I metodi anticoncezionali hanno lo scopo di impedire: l`ovulazione: è questo il caso della pillola anticoncezionale; oppure la fecondazione ( fusione di ovulo e spermatozoo ): è questo il caso del profilattico; oppure l`impianto dell`ovulo fecondato: è questo il caso dei dispositivi intrauterini.
La contraccezione di emergenza è un metodo di emergenza che ha lo scopo di prevenire la gra-vidanza, in caso di rapporto sessuale non protetto, bloccando l`ovulazione o impedendo l`impianto se il rapporto sessuale è avvenuto nelle ore o nei giorni che precedono l`ovulazione, cioè nel periodo di massima probabilità di fecondazione. Il metodo non è più efficace una volta iniziato l`impianto.

Norlevo va assunto al più presto possibile, preferibilmente entro12 ore e non oltre 72 ore ( 3 giorni ) dal rapporto sessuale non protetto, in particolare quando: vi è stato un rapporto sessuale senza l`uso di un metodo anticoncezionale da parte della donna o del partner; si è dimenticato di assumere la pillola anticoncezionale entro il tempo massimo accettabile per mantenere l`efficacia di questa; il partner ha dimenticato di utilizzare il profilattico, o questo si è rotto, si è sfilato o è stato impropriamente rimosso; si ritiene che il dispositivo intrauterino sia stato espulso; il diaframma contraccettivo si è spostato o è stato rimosso in anticipo; si ritiene che il metodo del coitus interruptus non abbia funzionato; utilizzando un metodo basato sull`astinenza periodica, vi è stato un rapporto sessuale durante un periodo supposto fertile; vi è stata violenza carnale.

La contraccezione d`emergenza va usato solo in casi eccezionali, in quanto: non è sempre efficace nel prevenire la gravidanza; comporta un sovradosaggio ormonale che non è consigliabile mantenere in modo continuativo, ad esempio somministrando ripetutamente il medicinale entro uno stesso ciclo mestruale. Il contraccettivo di emergenza non può sostituire un metodo anticoncezionale regolare. Non può interrompere una gravidanza già in atto.

Come tutti i medicinali Norlevo può causare, in alcune persone, effetti indesiderati di intensità variabile. Sono stati osservati i seguenti effetti indesiderati: nausea, vomito, capogiro, affaticamento, cefalea, dolore addominale. Questi effetti generalmente scompaiono entro 48 ore dall`assunzione della seconda compressa di Norlevo.
Possono inoltre verificarsi sensazione di dolorabilità del seno e sanguinamento uterino irregolare che potrebbero durare fino alla mestruazione successiva.

Dopo avere assunto questo farmaco, le mestruazioni successive iniziano di solito alla data attesa e sono di normale abbondanza; a volte tuttavia esse possono essere anticipate o ritardate di qualche giorno. Dopo aver assunto questo farmaco, pertanto, è obbligatorio verificare l`assenza di gravidanza con un test di gravidanza qualora le mestruazioni ritardino di oltre 5 giorni, o vi sia un sanguinamento anormale alla data attesa delle mestruazioni.

L`uso della contraccezione d`emergenza non sostituisce le necessarie precauzioni contro le malattie trasmesse per via sessuale, nè le misure da adottare in caso di rischio di trasmissione.

L`assunzione di questo medicinale è sconsigliata in caso di precedente gravidanza extrauterina, di precedente salpingite o in presenza di una grave malattia digestiva che comprometta l`assorbimento dei farmaci.
Norlevo è sconsigliato nei pazienti con disfunzione epatica grave. Sindromi di grave malassorbimento, come la malattia di Crohn, potrebbero compromettere l`efficacia di Norlevo.
In caso di vomito entro tre ore dall`assunzione di una compressa, si consiglia di assumere subito un`altra compressa. Non utilizzare questo medicinale in caso di ipersensibilità verso i componenti o altre sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico.

Norlevo non è indicato in caso di gravidanza già in atto e non può interrompere la gravidanza stessa. In caso di insuccesso di questo anticoncezionale con proseguimento della gravidanza, studi epidemiologici hanno indicato che i progestinici non hanno effetti avversi di tipo malformativo sul feto.
E’ possibile allattare dopo aver assunto questo farmaco. Tuttavia, poiché Levonorgestrel è escreto nel latte, si consiglia di allattare immediatamente prima di assumere ogni compressa di Norlevo e di omettere l`allattamento successivo ad ogni assunzione di Norlevo.

L`uso concomitante di alcuni farmaci usati per l`epilessia ( Fenitoina, Fenobarbitale, Primidone, Carbamazepina ), per la tubercolosi ( Rifabutina, Rifampicina ), contro l`HIV ( Ritonavir ), antibiotici / antimicotici ( Griseofulvina ) può ridurre o annullare l`efficacia di questo anticoncezionale d`emergenza.

Il trattamento richiede l`assunzione di due compresse di Norlevo. L`efficacia del metodo è tanto più alta quanto prima si inizia il trattamento dopo un rapporto non protetto. La prima compressa va assunta al più presto possibile, preferibilmente entro 12 ore dopo il rapporto sessuale non protetto, e non oltre 72 ore ( 3 giorni ) dopo il rapporto. La seconda compressa va assunta 12 ore dopo la prima compressa ( comunque non oltre le 24 ore ). Norlevo può essere assunto in qualsiasi momento del ciclo mestruale.

Dopo aver usato un anticoncezionale di emergenza, è raccomandato l`uso di un metodo contraccettivo locale ( profilattico, spermicida, diaframma )fino alla successiva ripresa delle mestruazioni.
L`uso di Norlevo non controindica la prosecuzione di una contraccezione ormonale regolare.
Nel caso di assunzione di questo medicinale durante l`uso di un anticoncezionale orale ( pillola anticoncezionale ), è opportuno continuare ad assumere la pillola fino alla fine del trattamento. Nel caso non compaiano mestruazioni nel periodo di sospensione della pillola, successivo all`uso di Norlevo, va effettuato un test di gravidanza per escludere la gravidanza stessa.

L`efficacia del medicinale non è garantita se viene omessa l`assunzione di una compressa.

Non è stata riscontrata tossicità acuta in caso di assunzione di più dosi di questo medicinale. Un sovradosaggio può causare nausea ed emorragia da sospensione. Non vi sono antidoti specifici ed il trattamento deve essere sintomatico. ( Xagena2008 )


Gyne2008 Farma2008


Indietro