Farmaexplorer.it
XagenaNewsletter
Medical Meeting
Xagena Mappa

Actifed, decongestionante ed antistaminico


Actifed agisce prevenendo gli effetti dell’istamina prodotta dall’organismo e provoca vasocostrizione, alleviando la congestione nasale.


Principio attivo: Triprolidina ( antistaminico ) 2,5 mg, e Pseudoefedrina ( decongestionante ) 60 mg.


Indicazioni: La combinazione di un antistaminico e di un decongestionante allevia i sintomi dello starnuto, del naso gocciolante, della congestione nasale e sinusale ( rinite ), febbre, cefalea, dolori, raffreddore, influenza e rinite allergica.
Il prodotto non contiene ingredienti che possano alleviare i sintomi della tosse.


Posologia: - Adulti e bambini al di sopra dei 12 anni: 1 compressa o 10 ml, 2-3 volte/die.

- Bambini tra 6 e 12 anni: 5 ml 2-3 volte /die, dopo aver consultato il medico.
- Pazienti anziani: impiegare dopo consulto medico per stabilire la sensibilità del paziente alle componenti del farmaco.


Controindicazioni: Il prodotto non deve essere impiegato nei pazienti con accertata sensibilità a farmaci con formulazione analoga e non deve superare le dosi raccomandate.
E’ sconsigliato l’uso in gravidanza.


Effetti indesiderati: Actifed può dare origine a disturbi gastrici ( dolori allo stomaco, ovviabili assumendo il farmaco accompagnandolo con del latte o con alimenti solidi ), vomito, diarrea, perdita di appetito. Altri effetti indesiderati possono essere rappresentati da secchezza delle fauci, delle mucose nasali e della gola, sonnolenza, vertigini, calo dell’attenzione, nervosismo, irrequietezza, disturbo del sonno.


Interazioni farmacologiche: Actifed non deve essere assunto in combinazione con bevande alcoliche e con altri farmaci deprimenti il sistema nervoso centrale ( altri antistaminici, sedativi, tranquillanti, sonniferi, narcotizzanti, barbiturici, antiepilettici, muscolorilassanti e anestetici ).
Gli antistaminici possono ridurre la durata d'azione degli anticoagulanti orali.
L'uso degli antistaminici può mascherare i primi segni di ototossicità di certi antibiotici. Il Furazolidone ( Furoxone ) causa una progressiva inibizione della monoaminossidasi, per cui non va assunto contemporaneamente ad Actifed.
L'effetto degli antipertensivi che interferiscono con l'attività del simpatico ( es. Metildopa, alfa e beta bloccanti, Debrisochina, Guanetidina, Betanidina e Bretilio ) può essere parzialmente annullato dall'Actifed, che pertanto non va contemporaneamente assunto.
L’impiego concomitante di Actifed con altri farmaci contenenti Acetaminofene, Acido Acetilsalicilico o altri salicilati può portare ad overdose.


Prodotti a base di Triprolidina e Pseudoefedrina: Actifed  ( Xagena2006 )


Farma2006




Indietro